MILLENNIUM DUO & FRIENDS – I CONCERTI DI AFF

I CONCERTI DI AFF

venerdì 9 settembre ore 21.00 CaMu – Casa della Musica di Arezzo

MILLENNIUM DUO & FRIENDS

Fabio Colajanni, flauto e ottavino

Elisa Boschi, flauto e ottavino

Laura Minguzzi, flauto

Fabio Pupillo, flauto

Milo Catello, pianoforte

Concerto dei Docenti dell’Arezzo Flute Festival 2022

 

 

Fabio Angelo COLAJANNI, flauto e ottavino

Compiuti gli studi musicali presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone sotto la guida di Paolo Zampini si è successivamente perfezionato in flauto con M. Marasco e A. Oliva e in ottavino con B. P. Lombardi, A. Pucello, N. Mazzanti e M. Simeoli. Nel 2000 è risultato vincitore del concorso di orchestrale presso la Banda dell’Esercito Italiano con la quale svolge un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero anche in veste di solista. Ha al suo attivo registrazioni per prestigiose case discografiche (Naxos, Stradivarius, Sony, Scomegna, Warner Classic), tournée sia in Italia che all’estero (Africa, America, Asia, Europa) nonché collaborazioni per diverse produzioni Mediaset e RAI. Negli anni ha collaborato con il Teatro S. Carlo di Napoli, il Teatro alla Scala di Milano e l’Accademia Nazionale di S. Cecilia suonando, tra gli altri, sotto la direzione di A. Pappano, R. F. de Burgos, D. Harding, D. Barenboim e N. Santi, esibendosi nei più prestigiosi teatri italiani e stranieri, dall’Auditorium Parco della Musica di Roma al Teatro alla Scala di Milano, dalla Carnegie Hall di New York al Gran Teatro di Shangai. Ha tenuto master e concerti presso l’ Università del Southern Mississippi (USA), l’Università di Emory ad Atlanta e la Boston Flute Academy ed e’ costantemente invitato a tenere master e concerti presso le più importanti convention flautistiche italiane. Flautista versatile, vanta ed è costantemente richiesto per importanti collaborazioni anche nel campo della musica leggera, radiotelevisiva e cinematografica. Attualmente è docente di flauto presso l’Istituto Superiore di studi Musicali “G. Briccialdi” di Terni e docente per la disciplina “Strumenti della famiglia” presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena. Nell’Ottobre del 2004 ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Cassino e nel 2007 il Diploma Accademico di II Livello in flauto presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone con il massimo dei voti e la lode.

 

Elisa Boschi

Si è diplomata all’età di 19 anni presso il Conservatorio “F.Morlacchi” di Perugia e successivamente ha conseguito il Master di Specializzazione in ottavino con 10 e lode nel medesimo Conservatorio. Ha proseguito lo studio del flauto sotto la guida dei Maestri M.Marasco e A.Oliva e si è perfezionata in ottavino con i Maestri D.Ferrario, N.Mazzanti e M.Simeoli. Ha inoltre preso parte alle Masterclass dei Maestri: A.Marion, M.Larrieu, B.Cavallo, M.Evangelisti, M.Valentini, C.Montafia, A.Persichilli, M.Ancillotti, C.Tonelli.

Vincitrice dell’audizione OGI 2004, è stata flauto effettivo dell’Orchestra Giovanile Italiana e, segnalata dai docenti della Scuola di Musica di Fiesole per le sue spiccate qualità musicali, dal 2006 al 2008 è stata ottavino e 2° flauto dell’Orchestra Giovanile “L.Cherubini” , fondata e diretta dal M° Riccardo Muti.

Vincitrice delle audizioni nel 2008 e nel 2013, ha ricoperto il ruolo di ottavino con l’obbligo del 2° flauto presso l’Orchestra Sinfonica di Roma fino al 2014. Inoltre dal 2007 al 2019, grazie alle numerose idoneità ottenute in audizione, ha collaborato regolarmente con: l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Haydn di Bolzano, La Filarmonica Toscanini di Parma, l’Orchestra Regionale Toscana. Ha partecipato a Tournée in Asia, USA, Russia, Egitto, Canarie, Spagna, Polonia, Germania, Austria, Tunisia suonando sotto la direzione di Maestri fra cui: R.Muti, V.Gergiev, D.Harding, M.Honeck, A.Pappano, D.Gatti, K.Petrenko, D.Rustioni, J.Tate, A.Chauhan, D.Oren.

Nel Settembre 2019 vince il Concorso per il posto di ottavino con l’obbligo del 3° flauto e della fila presso l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, ruolo che ricopre stabilmente.

È risultata idonea anche presso il Teatro Lirico di Cagliari (vincitrice audizioni di ottavino c/o flauto 2013 e 2014) il Teatro Petruzzelli di Bari (2° idonea concorso triennale di ottavino c/o flauto 2012) e l’Arena di Verona (idonea per fila e ottavino nel 2005, 2006 e 2010) ed ha collaborato inoltre con I Pomeriggi Musicali di Milano (idonea audizioni ottavino 2009 e 2013), il Teatro San Carlo di Napoli (idonea concorso di ottavino c/o 2° flauto 2009), il Teatro dell’Opera di Roma, La Verdi di Milano (segnalata audizioni 2011), l’Ente Lirico Marialisa De Carolis di Sassari, il Tiroler Festspiele Erl, la National Orchestra of Malta (idonea Co-Principal flute and piccolo audition 2008), la Camerata di Prato, l’Orchestra da Camera di Perugia.

Ha vinto la borsa di studio “Severino Gazzelloni 2004” (Scuola di Musica “Il Trillo” di Firenze) ed è stata premiata in concorsi fra cui i più prestigiosi: Concorso Internazionale “Giovani Talenti-Rovere d’Oro” 2006 (1°premio assoluto), Concorso Nazionale di flauto “F.Cilea” di Palmi 2005 (3° premio), Concorso Flautistico Nazionale “Krakamp” di Benevento 2006 (2° premio).

Tiene Masterclass Annuali di perfezionamento in ottavino e flauto presso la Scuola di Musica “Le 7 note” di Arezzo e l’Arezzo Flute Festival, ed è anche docente di flauto e materie complementari dei Corsi Base e Propedeutici presso la medesima Scuola di Musica “Le 7 note” di Arezzo convenzionata con il Conservatorio “R.Franci” di Siena. Dal 2018 al 2022 è stata docente di Flauto e Musica da Camera nel Triennio di Laurea di I livello presso la CaMu di Arezzo (Scuola di Musica di Fiesole). Ha tenuto inoltre Masterclass presso il Conservatorio “L.D’Annunzio” di Pescara, il Conservatorio“G.Verdi” di Como, il Conservatorio“R.Franci”di Siena, la Scuola di Musica “Rubinstein” di Roma, “Flautisti in Festa” a Firenze, il “Week End del Flauto” di Lucca, il Liceo Musicale F.Petrarca di Arezzo, l’Accademia Internazionale dell’Arte di Arezzo convenzionata con la Furman University di Greenville (South Coarolina).

Si è laureata con 110 e lode in Psicologia presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2008, percorso di studio che l’ha molto aiutata nel potenziare le sue competenze relazionali, empatiche e sociali nell’approccio alla didattica.

 

LAURA MINGUZZI

Diplomata col massimo dei voti all’Istituto Musicale “L.Boccherini” di Lucca, si perfeziona poi al Conservatorio Nazionale Superiore di Lione con il M° Ph. Bernold, dove si laurea nel 2000 con una “Mention Bien”. Già a partire dagli studi in Francia la sua passione e curiosità per la musica si sviluppa in diverse direzioni: entra a fare parte dell’ “Atelier Instrumental du XX Siècle”, un ensemble da camera specializzato in musica contemporanea, dove è Primo Flauto Solista; prosegue poi la sua formazione frequentando l’Accademia di Perfezionamento per Professori d’Orchestra del Teatro alla Scala, (Milano – 2001/2002, M° G. Cambursano, R. Pucci, D. Formisano), e negli stessi anni intraprende lo studio del flauto barocco con il M° J. De Winne. Rivolge parallelamente la sua attenzione alla musica contemporanea, in particolare con una collaborazione col compositore Mario Pagotto, che le dedica “A Outrance” per flauto e viola, inciso poi per Velut Luna.

La sua carriera prosegue in ambito orchestrale: collabora con diverse orchestre in Italia e all’estero, tra cui: l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, l’Orchestra Sinfonica “G.Verdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra dell’Ente Lirico di Cagliari, e molte altre. Dal 2004 al 2011, vincitrice di concorso, ricopre stabilmente il ruolo di Altro Primo Flauto dell’Orchestra Sinfonica di Roma, con cui suona nelle più importanti sale in Europa e nel mondo (Berliner Philarmonie, Musikverein di Vienna, Mozarteum di Salisburgo, Carnegie Hall di New York, Cadogan Hall di Londra, Auditorium Reina Sofia di Madrid, Washington, Philadelphia, Boston, Belgrado, Rio de Janeiro, Brasilia, Pechino, Shanghai…), e con cui si produce anche come solista, incidendo diversi dischi (tra gli altri, il Divertimento di F. Busoni per flauto e orchestra, per la Naxos).

Conclusa l’esperienza con l’Orchestra Sinfonica di Roma, si dedica con entusiasmo alla didattica: attualmente è docente di ruolo di Flauto al Conservatorio “G. Verdi” di Como, e insegna ai corsi estivi di perfezionamento dell’Arezzo Flute Festival e dell’Accademia di Musica da Camera della Penisola Sorrentina. Inoltre coltiva la passione per la musica da camera in diverse formazioni: per esempio ha partecipato al Festival delle Città a Portogruaro, al Festival Risonanze Armoniche della Valle dei Laghi; ha collaborato con l’Orchestra da Camera di Mantova e ha partecipato al Mantova International Chamber Music Festival ed. 2014, 2019 e 2021; dal 2004 al 2018 è stata regolarmente  invitata dal M° G. Noseda a fare parte dell’orchestra e/o dell’ensemble da camera del Festival Settimane Musicali di Stresa.

Da sempre appassionata di musica antica, frequenta il secondo anno del Biennio Accademico in flauto traversiere con il M° M. Brolli alla Scuola Civica di Musica di Milano. Con lo strumento antico ha suonato in qualità di solista con l’Orchestra Barocca della Scuola Civica al Castello Sforzesco, e con il Consort di Traverse Rinascimentali a San Bernardino per la Società del Quartetto di Milano e in altre produzioni della Scuola.

 

FABIO PUPILLO

Ha intrapreso lo studio del flauto con il M° G. Bernabò e si è brillantemente diplomato al Conservatorio di Vicenza sotto la guida della prof.ssa M. Finco. Successivamente si è perfezionato con i maestri R. Guiot, C. Klemm E. Caroli e P. Wavre. Di fondamentale importanza per la sua formazione musicale è stato l’incontro con il M° G. Pretto.  Già primo flauto della Giovane Sinfonietta Italiana ha collaborato con importanti compagini orchestrali tra le quali Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, Filarmonia Veneta di Treviso, Orchestra Sinfonica di Mosca, Orchestra da Camera ‘Lorenzo Da Ponte’, I Solisti Italiani. Per dieci anni ha fatto parte dell’ Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza ricoprendo tutti i ruoli. Di recente ha collaborato, come primo flauto, con l’Orchestra Filarmonica di Torino e l’Orchestra dell’Arena di Verona. È stato premiato in alcuni concorsi e ha registrato per diverse etichette discografiche. Ha eseguito Soliloquio di Louis de Pablo trasmesso da Radio Tre Suite ed ha collaborato attivamente con molti prestigiosi compositori contemporanei. Ha partecipato, come primo flauto alla tournée dell’Orchestra di Venezia in Giappone, suonando in alcune fra le più prestigiose sale da concerto nipponiche. Nel 2001 ha fondato l’Ensemble Musagète formazione cameristica inserita a pieno titolo nel panorama musicale italiano, realizzando decine di concerti e presentando centinai di programmi diversi (www.ensemblemusagete.it). Nell’ambito cameristico si è esibito con artisti del calibro di G. Guglielmo, S. Tchakerian, M. Brunello, T. Campagnaro, B. Canino, S. Schilli, D. Roi, G. Pretto e molti altri. Nel 2003 ha vinto una borsa di studio come ricercatore presso l’Istituto Musica della Fondazione “G. Cini” di Venezia e l’anno successivo si è laureato cum laude all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia.  È titolare della cattedra di flauto al Liceo Musicale “C. Montanari” di Verona e Direttore della Scuola Flautistica Internazionale ‘Dentro il Suono’ che ospita allievi provenienti da tutto il mondo. Tiene diversi corsi e masterclass in conservatori e accademie italiane.

CATELLO MILO
Pianista e compositore napoletano, inizia lo studio del pianoforte a nove anni diplomandosi nel 1989 in pianoforte con il massimo dei voti e lode. All’età di 10 anni tiene il primo concerto pubblico suonando successivamente come solista e in formazioni cameristiche ottenendo sempre unanimi consensi di pubblico e di critica. La sua intensa attività concertistica, lo porta ad esibirsi in importanti città come New York, presso il prestigioso Istituto Italiano di Cultura, Vancouver e Philadelfia per i rispettivi Consolati Italiani, e ancora Pittsburgh, Newark, Boston La Valletta (Malta). Nel 2006 realizza con l’associazione MONDO OPERA Il Grande Caruso, spettacolo del tutto originale di Teatro, Musica e danza sulla vita del più grande cantante lirico di tutti i tempi, in qualità di pianista e arrangiatore.
Direttore, arrangiatore e orchestratore dei Concerti di Natale 2007 e 2008 presso il Teatro Orione di Roma. Compone per Amii Stewart un brano dal titolo “Con te” eseguito in prima mondiale il 23 settembre 2009 in occasione della fine dell’ostensione di Padre Pio. Con l’attrice Isa Danieli partecipa ad una serie di spettacoli dal titolo “Canzone Appassionata” (1993). Nello stesso anno fa parte al Giovan Talent Fest organizzato dalla Camerata Strumentale Campana. Per la Rai registra la trasmissione televisiva in memoria di Titina de Filippo Io, Titina e tu. Presso l’Accademia
Internazionale di Musica Mozarteum di Salerno collabora alla realizzazione dell’opera integrale pianistica di J. Bramhs (1992). Compone diverse opere per pianoforte, pianoforte e violoncello, per orchestra, sottofondi musicali per trasmissioni radiofoniche e televisive per RAI e Mediaset.
Recentemente, in qualità di Presidente di Commissione, è al Concorso Nazionale “Luigi Paduano” e presidente di giuria al 1° Festival della Canzone Popolare Italiana. Studia composizione e direzione d’orchestra. Presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino si laurea in Scienze dell’Organizzazione e dell’Amministrazione. Compone per Amii Stewart un brano dal titolo “Con te” eseguito in prima mondiale il 23 settembre 2009 in occasione della fine dell’ostensione di Padre Pio e successivamente dirige lo stesso brano in Mondovisione (RAI International) in occasione dell’evento THE CHRISTMAS OF ROME. Il 23 settembre 2017 con Amii Stewart si è esibito presso la Cattedrale Holy Cross di Boston con la cerimonia eucaristica celebrata dal Cardinale Sean PatrickO’Malley.Con l’attrice Isa Danieli partecipa ad una serie di spettacoli dal titolo “Canzone Appassionata” (1993). Presso l’Accademia Internazionale di Musica Mozarteum di Salerno collabora alla realizzazione dell’opera integrale pianistica di J.Bramhs (1992). Recentemente, in qualità di Presidente di Commissione, è al Concorso Nazionale “Luigi Paduano”. Ha partecipato in qualità di direttore artistico e pianista alle edizioni “UN DONO PER UN SORRISO” 2017 e 2018 della Fondazione Foedus. Per la stessa fondazione ha scritto il brano “Un dono per un Sorriso”. Autore dell’inno “La buona volontà” scritto per il Servizio Cani Guida dei Lions di Limbiate presentato in prima nazionale nel 2017.Autore di sottofondi musicali per diverse trasmissioni televisive Rai e
Mediaset. Studia composizione e direzione d’orchestra.
Dal 2017 con il flautista Fabio Angelo Colajanni ha iniziato una collaborazione artistica portando nelle più importanti sale da concerto il progetto “MOVIE THEME” CINEMA MUSICAL TRAVEL “Il
giro del mondo fra le melodie del grande CINEMA” riscuotendo sempre dei grandi consensi di pubblico e di critica.
Nel mese di dicembre 2018 gli è stata conferita l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al
Merito della Repubblica Italiana.